Slide toggle

Welcome to Zass

Zass is a powerfull WordPress / Woocommerce theme with a modern, pixel perfect design suitable for handmade artisans, craft businesses and portfolio websites.

This is a custom, collapsible widget area. Use it like any other sidebar and easily place any number of widgets here.

Have a Question?

Monday - Friday: 09:00 - 18:30 409 Mladost District, Sofia Bulgaria +359 2 123 456 +359 2 654 321 shop@zass.con

Chiacchiere di Igino Massari – Ricette d’autore

  • Chiacchiere di Igino Massari

Chiacchiere di Iginio Massari

Le Chiacchiere di Igino Massari, o crostoli, galani, cenci, bugie, sfrappole, frappe o come preferite chiamarle, sono uno dei dolci tipici del carnevale.
Sottili sfoglie da friggere e da spolverare con zucchero a velo, nulla di più semplice!
Ho voluto provare la ricetta del maestro Massari e devo dire che mi ha davvero soddisfatta perchè il prodotto finale non sono altro che chiacchiere leggere, friabili e piene di bolle come piacciono a me.

In seguito ingredienti, dosi e procedimento step by step per le chiacchiere di Massari! 

Ingredienti

500 gr di farina 00
150 gr di uova intere (3 nr.)
20 gr di tuorlo (1 nr.)
40 gr di zucchero semolato
40 ml di panna fresca
30 ml di rum (l’ho sostituito con vodka al caramello)
5 gr di sale fino
la scorza di un limone bio
vaniglia o cannella a piacere

Olio di arachide per friggere
Zucchero a velo per terminare

Procedimento

  • Nella ciotola della planetaria o sul piano da lavoro porre la farina a fontana;
  • Aggiungere le uova + il tuorlo, la panna, il rum, lo zucchero, il sale, la scorza di limone e la vaniglia (o la cannella);
  • Impastare fino ad ottenere una palla liscia e compatta; Ricoprire il panetto con la pellicola e lasciar riposare in frigorifero per un’ora;
  • Trascorso il tempo di riposo, stendere la sfoglia per le chiacchiere con una macchinetta stendipasta, dal livello più spesso a quello più sottile (la mia arriva a 7, ma mi sono fermata a 5 perchè erano già abbastanza sottili);
  • Ricavare dei rettangoli ed inciderli per lungo;
  • Friggere le chiacchiere in olio ben caldo (170°) per qualche secondo da entrambi i lati;
  • Scolare e porre su carta assorbente facendo attenzione a sistemare le chiacchiere “in piedi”, questo permette all’olio di essere assorbito per bene dalla carta; Terminare con una spolverata di zucchero a velo e servire!

Osservazioni

  • Il piatto meraviglioso dove ho servito le mie chiacchiere fa parte della linea Churchill, reperibile da GMA Serigrafia (clicca qui per lo store, info o acquisti)

Se avete gradito le Chiacchiere di Massari, condividetele!
Se avete domande, curiosità o altre varianti, lasciatemi un commento 🙂

Per non perdervi nemmeno una ricetta trovate VanigliaBourbon anche su:

Facebook

Twitter

Per ottenere delle chiacchiere leggere e piene di bolle, quando le tuffate nell’olio tenetele immerse con un cucchiaio qualche secondo, questo permetterà alla sfoglia di creare delle bolle perfette!

About the Author:

mm
VanigliaBourbon è un modo di essere, pensare, agire, sognare. E’ dolcezza, determinazione, coraggio e sfrontatezza. E’ un sogno, è IL sogno, il più grande, il più faticoso, il mio immenso. VanigliaBourbon perchè la vaniglia, quella vera in baccelli, è l’aroma che racchiude in esso il mio essere. Dall’odore forte, robusto, intenso fuori e dalla polpa aromatica, rotonda, fragrante, profumata dentro. E piano piano ho cercato di farmi spazio in un mondo a volte tanto scontato quanto banale, prevedibile e a volte ovvio quanto duro, chiuso e circuìto. Le cose ovvie, tracciate, delineate, pronte, non mi sono mai piaciute. Io non voglio sapere quello che devo fare, usare, inseguire. Lo voglio scoprire dal nulla, da un dettaglio, da un sogno, dalla strada da fare che è ancora tanta, dalle critiche che, ben vengano, e da tutti gli ostacoli che mi si presenteranno. Visita il sito VANIGLIA BOURBON