Slide toggle

Welcome to Zass

Zass is a powerfull WordPress / Woocommerce theme with a modern, pixel perfect design suitable for handmade artisans, craft businesses and portfolio websites.

This is a custom, collapsible widget area. Use it like any other sidebar and easily place any number of widgets here.

Have a Question?

Monday - Friday: 09:00 - 18:30 409 Mladost District, Sofia Bulgaria +359 2 123 456 +359 2 654 321 shop@zass.con

Mese: gennaio 2019

Crema al torrone - Ricette di Gianna
mm

Crema al torrone – Ricette di Gianna

Crema al torrone

La Crema al torrone è una ricetta golosa che si realizza in pochissimo tempo e con soli tre semplici ingredienti. Ideale da servire come dessert ma deliziosa, e di consistenza perfetta, per farcire torte, bignè o pasta biscotto.

E’ una ricetta furba per sfruttare dopo le feste del torrone avanzato, ma vi garantisco che è perfetta in tutti i periodi dell’anno per due semplici motivi: il primo, il torrone è reperibile tutto l’anno, quindi non avrete difficoltà nel comprarlo, e, secondo, va servita fredda, quindi perfetta anche nei periodi più caldi.

La mia Crema al torrone è una bontà allo stato puro e senza uova, è talmente buona che lascerà piacevolmente soddisfatti i vostri ospiti.

Io l’ho servita su una deliziosa coppa gelato diamante di Morini, realizzata in vetro colorato e inviatomi da Camilla Maison. La trovate al seguente link: https://camilla.maison/prodotto/coppa-gelato-camelot-morini-6-pezzi/

Ma vediamo insieme gli ingredienti che dovete avere a disposizione per realizzare questa Crema al torrone.

Ingredienti

Per quattro persone:

  • 125 gr torrone bianco al cioccolato (meglio se scegliete quello duro)
  • 200 gr di panna da montare
  • 100 gr di ricotta

Procedimento

Per preparare questa deliziosa crema iniziate con lo sminuzzare grossolanamente con il coltello il torrone, non è assolutamente necessario che i pezzetti siano regolari.

Dopo aver tritato tutto il torrone, adagiatelo in una ciotola capiente (meglio se di vetro) e fatelo sciogliere a bagnomaria – o nel microonde per circa 1 minuto -. Una volta ben sciolto, lasciate intiepidire il torrone, quindi unite la ricotta che avrete mescolato precedentemente con una forchetta per renderla più cremosa.

Con l’aiuto di una frusta a mano mescolate energicamente il composto di torrone e ricotta. Una volta amalgamato bene il composto mettetelo da parte ed iniziate a montare in una seconda ciotola la panna ben fredda.

Quando sarà ben montata la panna, unitela alla crema di ricotta e torrone e mescolate il tutto, in modo da amalgamare bene i tre ingredienti.

A questo punto la vostra Crema al torrone è pronta.

Se decidete di servire questa golosa crema come dessert al cucchiaio, per rendere il tutto ancora più invitante, aggiungete sulla superficie un cucchiaino di torrone tritato, io, avendo in casa altro torrone, ho scelto, per creare un po’ di contrasto visivo, di non utilizzare lo stesso della crema.

Un consiglio: io ho utilizzato la panna vegetale, ma se scegliete quella di latte, dopo aver aggiunto alla crema la ricotta, mettete anche 20 gr di zucchero a velo.

Prodotti correlati

Gelo alla Cannella - Ricetta di Tommaso
mm

Gelo alla Cannella – Ricette di Tommaso

Gelo alla Cannella

Il gelo alla cannella è una ricetta tipica siciliana, e a quanto pare fuori dai confini regionali non si trova tanto facilmente.

Vi presento un ottimo fine pasto ed un dessert niente male, e nemmeno difficile da preparare.

Io l’ho servita su questo bellissimo piatto fondo trasparente RCR della collezione Medici, inviatomi da Camilla Maison. Vi lascio di seguito il link per l’acquisto: https://camilla.maison/prodotto/medici-piatto-fondo-deep-plate-rcr-conf-4-pezzi/

Ingredienti

Dosi per 4 geli

Io ho usato stampi per budino a forma di tronco di cono delle seguenti misure: base maggiore diametro di circa 7 cm, base minore diametro di circa 3 cm, per un’altezza pari a 5 cm.

450 g di acqua

70 g di zucchero

3 g di stecca di cannella

40 g di frumina sciolta in 100 g di acqua

zucchero a velo q.b. facoltativo

Procedimento

Io procedo sempre con il tenere in infusione a freddo le stecche di cannella, per 1 o 2 ore, nei 450 g di acqua, ma potete fare anche un decotto direttamente, e lasciare il composto a raffreddare.

Bollitura della cannella

Si può procedere in due modi.

Il primo è quello di far bollire massimo 10 minuti la cannella e poi tenerla fino al raffreddamento in una casseruola chiusa con il coperchio. In questo modo verranno rilasciati aromi intensi.

Il secondo metodo prevede di togliere la cannella subito dopo i 10 minuti di bollitura, in modo da non rilasciare troppi aromi.

In entrambi i casi consiglio di partire con una prima infusione a freddo, che poi diventerà decotto in entrambi i casi.

Una volta eliminata la cannella, si potrà aggiungere lo zucchero e portare nuovamente quasi a bollore.

Addensare il decotto

Preparare l’addensante a parte, facendo sciogliere in 100 g di acqua a temperatura ambiente la frumina. Non dovranno esserci grumi, e il composto dovrà sembrare una sorta di latte.

Appena il decotto inizia a sobbollire versare la frumina disciolta e girare continuamente fino ad addensamento.

Versare quindi il tutto negli stampini e lasciare per qualche minuto tutto a temperatura ambiente, in modo da non chiuderli quando ancora il composto è fumante, per evitare la formazione di condensa sotto il tappo degli stampini.

L’addensamento completo che può avvenire anche dopo 2 o 3 ore.

Per i tempi di addensamento dipende molto dal volume che si versa nello stampino, quindi dalla grandezza del gelo.

Fateli magari di mattina e a pranzo sono pronti, oppure la sera per il giorno dopo.

Servite come piace a voi, e tenete presente che anche a temperatura ambiente e buonissimo, e non si scompatta affatto.

Se volete addolcirlo ancora spolverate sula superficie dello zucchero a velo.

 

Spero vi sia piaciuta la ricetta del gelo alla cannella. Per qualsiasi chiarimento sono sintonizzata… A presto e grazie!

Prodotti correlati

Spaghetti con pesto e patate
mm

Spaghetti con pesto e patate – Ricette di Mery

Spaghetti con pesto e patate

Gli spaghetti con pesto e patate, sono un primo piatto genuino, ricco di sapori e molto semplice da preparare.

Questo primo piatto, è una variante gustosa della classica pasta al pesto e potete prepararlo per un pranzo veloce. Si tratta infatti di un piatto facile da realizzare, economico e veloce che richiede solo 10 minuti di preparazione e 20 di cottura.

Inoltre, io l’ho preparato in collaborazione con Camilla Maison che gentilmente mi ha inviato il piatto Mini Pastabowl che ho utilizzato per presentare i miei spaghetti.

Cosa aspettate a provarlo?

Ingredienti

Per 2 persone:

  • Spaghetti 160 g
  • Pesto di basilico 1 vasetto
  • Patate 2
  • Sale 1 pizzico
  • Pepe quanto basta
  • Pecorino romano quanto basta

Procedimento

Prepariamo insieme gli spaghetti con pesto e patate. Prima di tutto, sbucciate e tagliate le patate a cubetti poi, sbollentatele in una pentola con acqua salata per circa 10 minuti.

Una volta cotte le patate, versatele nella padella con il pesto di basilico, il pepe e fate insaporire per 5 minuti.

In una pentola con abbondante acqua salata, cuocete gli spaghetti e scolateli qualche minuto prima del tempo indicato sulla confezione.

Una volta cotti gli spaghetti, versateli nella padella con il pesto e le patate e saltellate per un paio di minuti.

Impiattate e servite con il pecorino romano grattugiato

Ecco pronti gli spaghetti con pesto e patate!

Maionese al pomodoro secco
mm

Maionese al pomodoro secco – Ricette di Mariachiara

Maionese al pomodoro secco

La ricetta di oggi è un’originale maionese al pomodoro secco. E’ un’ottima soluzione per un aperitivo veloce o un antipasto particolare, ad esempio abbinata a dei crostini di pane croccante. Io l’ho servita su una mini coppetta tonda ocra adagiata sul vassoio rettangolare azzurro della collezione Emozioni del brand Le Nouveau Coq.

Vi lascio di seguito il link per i prodotti:

Mini coppetta tonda ocra -> https://camilla.maison/prodotto/coppetta-ovale-piccola-finger-food-conf-12-pezzi/

Vassoio rettangolare azzurro Emozioni -> https://camilla.maison/prodotto/vassoio-rettangolare-emozioni-azzurro/

Di seguito ingredienti, dosi e procedimento per una maionese al pomodoro secco gustosa e aromatica!

Ingredienti

  • 2 tuorli a temperatura ambiente
  • sale, pepe
  • 100 ml di olio d’oliva extra vergine freddo
  • 100 ml di olio di semi di girasole freddo
  • 10 ml di succo di limone
  • 10 ml di aceto balsamico
  • 50 gr di pomodori secchi sott’olio

Procedimento

  • Per prima cosa, in un bicchiere graduato porre le uova assieme al sale e al pepe;
  • Azionare poi il frullatore ad immersione e versare a filo i due oli;
  • Aggiustare di sapore con succo di limone e aceto balsamico;
  • A parte frullare i pomodori secchi ed aggiungerli alla maionese;
  • Mixare qualche secondo il tutto per ottenere una maionese al pomodoro secco liscia e aromatica.
  • Abbinarla a dei crostini di pane e servirla in un coppetta colorata per un delizioso aperitivo o un antipasto originale.
  • Buon appetito!

Prodotti correlati

Pancakes allo yogurt e frutta fresca
mm

Pancakes allo yogurt e frutta fresca – Ricette di Mariachiara

Pancakes allo yogurt e frutta fresca

Oggi ho preparato dei deliziosi pancakes allo yogurt e frutta fresca per una colazione gustosa ma leggera!

Li ho serviti in uno splendido vassoio rettangolare azzurro della collezione Emozioni del brand Le Nouveau Coq, in fine porcellana, gentilmente inviatomi da Camilla Maison. Vi lascio il link al prodotto: https://camilla.maison/prodotto/vassoio-rettangolare-emozioni-azzurro/

A questo punto vediamo insieme gli ingredienti necessari e il procedimento per ottenere i pancakes.

Ingredienti

(per 15/18 pancakes)

  • 2 uova intere
  • 80 gr di zucchero
  • 20 gr di miele
  • 400 gr di yogurt bianco
  • 100 ml di latte
  • 80 gr di burro fuso
  • 320 gr di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • Un cucchiaio di estratto di vaniglia

Procedimento

  • Per prima cosa, montare le uova con lo zucchero e il miele;
  • Aggiungere poi gradatamente lo yogurt, il latte, il burro fuso e la vaniglia;
  • Successivamente, amalgamare la farina assieme al lievito e miscelare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo;
  • A questo punto, riscaldare una padella antiaderente e cuocere due cucchiai di impasto per volta, due minuti per lato fino ad ottenere un colorito dorato su entrambe le parti;
  • Infine completare con sciroppo d’acero, frutta fresca, panna montata e creme spalmabili a vostro piacimento.
  • I pancakes allo yogurt e frutta fresca sono pronti da gustare! Serviteli su un piatto o un vassoio colorato e godetevi una buonissima colazione.
  • Buon appetito!

Prodotti correlati

Muffin con impasto per focaccia
mm

Muffin con impasto per focaccia – Ricette di Gianna

Muffin con impasto per focaccia

I Muffin con impasto per focaccia sono degli appetitosi snack, eccezionali gustati tiepidi ma anche a temperatura ambiente sono deliziosi.

Sono un modo sfizioso per preparare e servire la focaccia, in questo caso quella “pugliese”. Preparata così, la focaccia si trasforma in deliziosi bocconcini, da servire con l’aperitivo prima di un pasto tra amici o per arricchire i vostri antipasti. Perfetti anche per cene a buffet, magari in occasione di un compleanno o di una ricorrenza speciale.

Ho voluto realizzare i miei Muffin con impasto per focaccia nel modo più semplice e classico, in modo da far contenti tutti i miei ospiti, ma voi potete arricchirli con ciò che più vi piace come mozzarella, alici sott’olio, peperoni, olive, insomma lasciatevi guidare dalla vostra fantasia e dal vostro appetito. 🙂

Visto che l’impasto necessita di pochissimi ingredienti, che quasi sicuramente avrete in dispensa, non ci resta che iniziare ad impastare!!

Io li ho serviti in una deliziosa coppetta in ceramica azzurra, gentilmente inviatami da Camilla Maison che puoi trovare qui https://camilla.maison/prodotto/coppetta-inclinata-finger-food-conf-6-pezzi/

Allora vediamo come si preparano i Muffin con impasto per focaccia.

Ingredienti

Ingredienti per circa 10 muffin-focaccia:

  • 250 gr farina 00
  • 1 patata media lessata e schiacciata
  • 5 pomodorini
  • 10 gr di lievito di birra
  • 2 cucchiaini abbondanti di olio extravergine di oliva + 1 per condire i pomodorini
  • sale fino q.b.
  • acqua tiepida q.b.

Procedimento

Preparare i Muffin con impasto per focaccia è molto semplice, ma è necessario preparare l’impasto qualche ora prima per per la lievitazione, così come accade per la preparazione della focaccia classica.

Sciogliete bene il lievito di birra in poca acqua tiepida (non calda). In una ciotola (o nell’impastatrice) mettete la farina precedentemente setacciata, quindi unite la patate, che avrete precedentemente passato nello schiacciapatate, e mescolate.

Aggiungetele alla farina e alla patate il lievito sciolto e, un po’ alla volta, unite l’acqua tiepida necessaria e impastate energicamente il tutto. Dopo qualche secondo unite il sale ed infine l’olio evo.

Continuate ad impastare, in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo ed elastico ma anche un pochino appiccicoso (lieviterà meglio).

A questo punto se non utilizzate i pirottini, come ho fatto io in questo caso, ungete con dell’olio evo lo stampo per muffin e mettete una cucchiaiata abbondante di impasto per ogni muffin. Procedete in questo modo fino a terminare il composto.

Adesso, facendo una lieve pressione, inserite al centro di ogni muffin-focaccia un pomodorino (se preferite tagliatelo a metà), coprite lo stampo con un canovaccio pulito e lasciate lievitare per almeno due ore in un luogo asciutto e non ventilato.

Trascorsi i tempi di lievitazione (il volume sarà raddoppiato) spingete nuovamente un pochino i pomodorini nell’impasto (senza esagerare, se volete evitare di far sgonfiare tutto 😉 ) salateli leggermente ed aggiungete un goccino di olio evo su ogni muffin.

Mettete in forno già caldo ad una temperatura di 200° e cuocete per circa 15 minuti.

I consigli di Gianna

Due piccoli suggerimenti: se volete potete farcire i vostri muffin-focaccia con dei salumi e, visto che si conservano tranquillamente per un paio di giorni, al bisogno potete riscaldarli in forno ad una temperatura di 100°.

Vi saluto e vi do appuntamento alla prossima ricetta!

Prodotti correlati