Slide toggle

Benvenuto/a nella boutique di Camilla Maison

Camilla Maison è il luogo pensato per tutti gli amanti della cucina e della decorazione della casa.
Nasce come un luogo di condivisione, di ricerca e di ispirazione per tante nuove idee. É un luogo dedicato a chi ama prendersi cura delle persone che lo circondano, attento alla propria casa e tavola, creativo e sempre alla ricerca di dettagli in grado di stupire.

Camilla Maison è lo spazio che ti farà sentire a casa.

Contattaci

Lunedì - Venerdì: 09:00 - 18:00 Via Molini, 21 - 37030 - San Vittore di Colognola ai Colli - Verona 045 6190760 045 6190760 info@gmaserigrafia.it

Tag: Dolce

Crema fredda al caffè
mm

Crema fredda al caffè – Ricette di Milena e Antonella

Crema fredda al caffè

La crema fredda al caffè è un dolce fresco e gustoso, che non può mancare nel vostro frigo quando la temperatura sale 🔥

L’estate (anche se lentamente) si avvicina 🌞 dobbiamo farci trovare preparati! 💪

Ecco come potete deliziare i vostri ospiti a fine pranzo con un dessert al bicchiere fresco e semplice da preparare… ☕  se servita in questo fantastico bicchiere di Camilla maison, perfetto per questa composizione, il successo è garantito! 😍

E per una presentazione unica ho utilizzato questa coppetta che potete acquistare sul sito di Camilla Maison

Ingredienti

Per la crema

  • 3 tazzine di caffè 
  • 250 ml di panna da montare già zuccherata 
  • 4 cucchiai di zucchero 

Per la decorazione 

  • Panna montata quanto basta
  • Crema mou al caffè 
  • Ovetti di cioccolato 

Procedimento

Preparare il caffè, aggiungere lo zucchero e metterlo a raffreddare.

Quando avrà raggiunto la temperatura ambiente, unirlo alla panna da montare e azionare le fruste elettriche. 

Quando la panna sarà montata ( la consistenza sarà un più più liquida del solito), mettere il recipiente in freezer per un paio d’ore mescolando circa ogni 20 min. 

A questo punto prendere il bicchiere, versare la crema mou al caffè e dopo la crema fredda al caffè. Infine decorare con panna montata e ovetti al cioccolato. 

Il vostro dessert è pronto da gustare! 😘 

ciambella al cioccolato delle uova di Pasqua
mm

Ciambella al cioccolato delle uova di Pasqua – Ricette di Rossella

Ciambella al cioccolato delle uova di Pasqua

La ciambella al cioccolato delle uova di Pasqua è un ottimo modo di riutilizzare il cioccolato delle uova ricevute per Pasqua per creare qualcosa di semplice ma gustoso da condividere con i propri cari.

La ciambella al cioccolato delle uova di Pasqua si presta ad ogni occasione, e con il minimo sforzo vi consentirà di servire in tavola tanta allegria e buon umore.

Per una presentazione impeccabile, io ho deciso di servirla su questo bellissimo Piatto che potete acquistare sul sito di Camilla Maison all’interno della Boutique.

Curiosi di sapere come si realizza?

Ingredienti

Per l’impasto

  • 250g di cioccolato al latte
  • 3 uova
  • 120g zucchero
  • 120g burro
  • 180ml latte
  • 250g farina 00
  • 1 bustina di lievito

Per decorare

  • 50g di cioccolato al latte

Procedimento

  • Per prima cosa fate sciogliere il cioccolato insieme al burro e lasciatelo intiepidire
  • Montate poi le uova con lo zucchero fino a renderle spumose per circa 5 minuti
  • Dopodichè unite la farina, il lievito, il latte e il cioccolato intiepidito al
  • Infine, imburrate e infarinate una tortiera per ciambella (io ne ho usata una da 22-24 cm), adagiate il composto all’interno della teglia e decoratelo mettendovi sopra i pezzetti di cioccolato

Dopo aver infornato il dolce in forno statico a 180 gradi per 45 minuti, la vostra ciambella sarà pronta per essere tagliata e servita in tavola pronta ad essere condivisa.

Non mi resta quindi che augurarvi buon appetito e darvi appuntamento per la prossima ricetta 😉

Crema al torrone - Ricette di Gianna
mm

Crema al torrone – Ricette di Gianna

Crema al torrone

La Crema al torrone è una ricetta golosa che si realizza in pochissimo tempo e con soli tre semplici ingredienti. Ideale da servire come dessert ma deliziosa, e di consistenza perfetta, per farcire torte, bignè o pasta biscotto.

E’ una ricetta furba per sfruttare dopo le feste del torrone avanzato, ma vi garantisco che è perfetta in tutti i periodi dell’anno per due semplici motivi: il primo, il torrone è reperibile tutto l’anno, quindi non avrete difficoltà nel comprarlo, e, secondo, va servita fredda, quindi perfetta anche nei periodi più caldi.

La mia Crema al torrone è una bontà allo stato puro e senza uova, è talmente buona che lascerà piacevolmente soddisfatti i vostri ospiti.

Io l’ho servita su una deliziosa coppa gelato diamante di Morini, realizzata in vetro colorato e inviatomi da Camilla Maison. La trovate al seguente link: https://camilla.maison/prodotto/coppa-gelato-camelot-morini-6-pezzi/

Ma vediamo insieme gli ingredienti che dovete avere a disposizione per realizzare questa Crema al torrone.

Ingredienti

Per quattro persone:

  • 125 gr torrone bianco al cioccolato (meglio se scegliete quello duro)
  • 200 gr di panna da montare
  • 100 gr di ricotta

Procedimento

Per preparare questa deliziosa crema iniziate con lo sminuzzare grossolanamente con il coltello il torrone, non è assolutamente necessario che i pezzetti siano regolari.

Dopo aver tritato tutto il torrone, adagiatelo in una ciotola capiente (meglio se di vetro) e fatelo sciogliere a bagnomaria – o nel microonde per circa 1 minuto -. Una volta ben sciolto, lasciate intiepidire il torrone, quindi unite la ricotta che avrete mescolato precedentemente con una forchetta per renderla più cremosa.

Con l’aiuto di una frusta a mano mescolate energicamente il composto di torrone e ricotta. Una volta amalgamato bene il composto mettetelo da parte ed iniziate a montare in una seconda ciotola la panna ben fredda.

Quando sarà ben montata la panna, unitela alla crema di ricotta e torrone e mescolate il tutto, in modo da amalgamare bene i tre ingredienti.

A questo punto la vostra Crema al torrone è pronta.

Se decidete di servire questa golosa crema come dessert al cucchiaio, per rendere il tutto ancora più invitante, aggiungete sulla superficie un cucchiaino di torrone tritato, io, avendo in casa altro torrone, ho scelto, per creare un po’ di contrasto visivo, di non utilizzare lo stesso della crema.

Un consiglio: io ho utilizzato la panna vegetale, ma se scegliete quella di latte, dopo aver aggiunto alla crema la ricotta, mettete anche 20 gr di zucchero a velo.

Prodotti correlati

Gelo alla Cannella - Ricetta di Tommaso
mm

Gelo alla Cannella – Ricette di Tommaso

Gelo alla Cannella

Il gelo alla cannella è una ricetta tipica siciliana, e a quanto pare fuori dai confini regionali non si trova tanto facilmente.

Vi presento un ottimo fine pasto ed un dessert niente male, e nemmeno difficile da preparare.

Io l’ho servita su questo bellissimo piatto fondo trasparente RCR della collezione Medici, inviatomi da Camilla Maison. Vi lascio di seguito il link per l’acquisto: https://camilla.maison/prodotto/medici-piatto-fondo-deep-plate-rcr-conf-4-pezzi/

Ingredienti

Dosi per 4 geli

Io ho usato stampi per budino a forma di tronco di cono delle seguenti misure: base maggiore diametro di circa 7 cm, base minore diametro di circa 3 cm, per un’altezza pari a 5 cm.

450 g di acqua

70 g di zucchero

3 g di stecca di cannella

40 g di frumina sciolta in 100 g di acqua

zucchero a velo q.b. facoltativo

Procedimento

Io procedo sempre con il tenere in infusione a freddo le stecche di cannella, per 1 o 2 ore, nei 450 g di acqua, ma potete fare anche un decotto direttamente, e lasciare il composto a raffreddare.

Bollitura della cannella

Si può procedere in due modi.

Il primo è quello di far bollire massimo 10 minuti la cannella e poi tenerla fino al raffreddamento in una casseruola chiusa con il coperchio. In questo modo verranno rilasciati aromi intensi.

Il secondo metodo prevede di togliere la cannella subito dopo i 10 minuti di bollitura, in modo da non rilasciare troppi aromi.

In entrambi i casi consiglio di partire con una prima infusione a freddo, che poi diventerà decotto in entrambi i casi.

Una volta eliminata la cannella, si potrà aggiungere lo zucchero e portare nuovamente quasi a bollore.

Addensare il decotto

Preparare l’addensante a parte, facendo sciogliere in 100 g di acqua a temperatura ambiente la frumina. Non dovranno esserci grumi, e il composto dovrà sembrare una sorta di latte.

Appena il decotto inizia a sobbollire versare la frumina disciolta e girare continuamente fino ad addensamento.

Versare quindi il tutto negli stampini e lasciare per qualche minuto tutto a temperatura ambiente, in modo da non chiuderli quando ancora il composto è fumante, per evitare la formazione di condensa sotto il tappo degli stampini.

L’addensamento completo che può avvenire anche dopo 2 o 3 ore.

Per i tempi di addensamento dipende molto dal volume che si versa nello stampino, quindi dalla grandezza del gelo.

Fateli magari di mattina e a pranzo sono pronti, oppure la sera per il giorno dopo.

Servite come piace a voi, e tenete presente che anche a temperatura ambiente e buonissimo, e non si scompatta affatto.

Se volete addolcirlo ancora spolverate sula superficie dello zucchero a velo.

 

Spero vi sia piaciuta la ricetta del gelo alla cannella. Per qualsiasi chiarimento sono sintonizzata… A presto e grazie!

Prodotti correlati